Come distogliere appezzamenti da alcool

Schiava dell'alcol: ecco come ho smesso di bere

La codificazione da alcool Yugorsk

Vocabolario ragionato di una lingua che scompare — dal libro di Cesare Corradini. A Siena: a corpo morto, con grande impegno. A Chiusi: cadere a terra privo di come distogliere appezzamenti da alcool.

Comandare a bacchetta: comandare con ordini perentori, senza ascoltare opinioni o proteste. Non è usato nel significato della lingua italiana di battere con un bastone, o in quello di vendere a come distogliere appezzamenti da alcool prezzo. Vedi abbioccaseammosciassse e mosciasse. Ad Allerona: sedersi intorno ad un tavolo. Arcaico abbastare. Anche nel calabrese e nel basso Lazio. Anche batizzà. Vedi Ser Tommaso: abbichista. Vedi Prudenzani: abbicchiere.

Anche acciocchiasse e accovasse. Vedi abbacchiasse, ammosciasse e mosciasse. Nel calabrese labbis. Anche nel calabrese: abbraccicari. Anche imbraccicà. Anche imbrancasse. Abrozolare a. Anche nel folignate.

Anche buscà. Vedi scanazzà. Vedi cappone e accapponatura. Anche cappone e ritreppio. In particolare il genero o la nuora che entrano a far parte della famiglia dei suoceri.

Vedi scatizzà e attizzà. Sempre preceduto dal verbo andare. Accattanno, a. Attualmente vale anche per ridursi in povertà. Dal il vocabolo è entrato a far parte dello Zingarelli, mentre non è ancora attestata la forma verbale.

Ser Tommaso lo usa significato della lingua italiana: schiacciare, detto in dialetto anche squajà o sfragne. Anche nel basso Lazio. Anche con il significato di agguantare. Deformazione simile ad accidèmpoli o acciderba.

Anche abbioccasse e accovasse. Per il corteo funebre anche straporto. Da accorare, con significato di soffocare. Anche abbioccasse e acciocchiasse.

Anche nel basso Lazio Gaeta dove significa anche stringersi, abbracciarsi, avvicinarsi. Vedi bongioco. Vocabolo ampiamente diffuso. Miscela di acqua e aceto usata come bevanda. Sebra accovacciarsi per la paura, rannicchiarsi. Vedi accucciasse. In senso figurato: ritirarsi nel covo, persona che si rannicchia. Nel caso di Prudenzani, rannicchiarsi per la vergogna. Anche acquato. Anche acquatello.

Dal latino adaquo. Anche nel calabrese settentrionale. Adadendose v. Sempre al plurale: addietrate. Da alloppio, oppio. Adolchare a. Assalire come il falco. Nel folignate bruciacchiare. Forse da fiarafiamma, fuoco che esce dalla bocca. Vedi sfocaccià. Vocabolario della Crusca …far furia… e da affoltare affoltata, che vale gran prestezza, e gran furia in far che sia…. Inghiottire, mangiare velocemente. Anche furtunato. Vedi avventurato. Da gaucciologomitolo. Detto in particolare degli innesti e delle fratture ossee.

Anche gratise. Da griccio: increspato, accartocciato. A Viterbo: coprire, come distogliere appezzamenti da alcool. In dialetti settentrionali: giomai.

Vedi Ser Tommaso: agreste. Specie di uva che non matura mai perfettamente Zn. Agreste a. Fumi p. Vedi Prudenzani: agrestà. Nel calabrese settentrionale significa acerbo. Anche hajo. Prudenzani usa alisciare per lisciare, intendendo la cura della persona. Nel calabrese ammuffire. Nel calabrese significa affamato.

Nel calabrese settentrionale significa colpito da fulmine lampo. Vedi allanchito. Vedi allampato. Zanazzo: Allancato: affamato. Nel calabrese settentrionale significa dare uno schiaffo oppure mangiare succhiando come fa il cane. Vedi allegà. Operazione eseguita per ridare come distogliere appezzamenti da alcool alla lana appallottolata di materassi e cuscini.

La lebica è un retino per la pesca dei crostacei. Per i fiori: passare allo stato di frutto. Per la neve: posarsi al come distogliere appezzamenti da alcool senza sciogliersi.

Alligare, a. Vedi attaccà. Detto in particolare di frutta e ortaggi. Detto del grano: coricato, disteso in terra dal vento o dalla pioggia. Probabile come distogliere appezzamenti da alcool di allibito p.

Al sud: gridare. Zanazzo: vedere, osservare. Allustrare a. Anche alé. Anche scionchio. Amaro a.